Dove siamo









Come arrivare

Rosazza si trova in Alta Valle Cervo, a circa 15 km da Biella.

... in auto
-Da Milano (km 120, circa 1h e 30 di viaggio) autostrada A4 Milano-Torino, uscita Carisio.
-Da Torino (km 100, circa 1h e 10 di viaggio) autostrada A4 Milano-Torino, uscita Santhià. Direzione Biella e poi verso la Valle Cervo (segnalazioni per Andorno e poi per Piedicavallo).

... in treno
-Da Milano: linea Milano-Torino, fermata Novara (oppure Santhià), cambiare per Biella (treno locale) e proseguire in autobus.
-Da Torino: linea Torino-Milano, fermata Santhià, cambiare per Biella (treno locale) e proseguire in autobus.

... in autobus
Da Biella (circa 50 minuti): linea extraurbana 16 o 16/, partenza dalla Stazione ferroviaria di Biella San Paolo.


Valle Cervo - La Bürsch

La Valle Cervo, originariamente Sarvo, è un territorio montano della provincia di Biella che si sviluppa lungo il corso del torrente Cervo dalla sua origine a nord-ovest del centro abitato di Piedicavallo (precisamente dal Lago della Vecchia, ai piedi del Monte Cresto), fino al fondovalle e al capoluogo provinciale. La valle che dà vita alla Comunità Montana Valle Cervo (la Bürsch) si presenta molto stretta e si estende fra i territori aostani della valle del Lys (o valle di Gressoney) e la Valsesia (a nord-ovest); a sud-est confina con la contigua Valle Sessera). In tempi passati aveva il nome di Valle d'Andorno, dal nome del comune maggiormente popolato, ovvero quello di Andorno Micca, posto a mezzavalle. Molti dei suoi abitanti, specializzati nel lavoro di muratura, hanno spesso affrontato l'emigrazione per la costruzione di importanti opere, ad esempio, nelle città di Fenestrelle ed Exilles (in provincia di Torino) o in quella di Bard, in Val d'Aosta. In particolare, la valle si suddivide in Alta Valle (che si identifica nella comunità montana della Bürsch) e in Bassa Valle, a sud di Sagliano Micca (città natale di Pietro Micca). La parte alta della valle - che ha il maggior valore sul piano prettamente paesaggistico - si estende su un territorio montano di circa 73 km2, dalla cosiddetta strettoia di Bogna all'arco delle Alpi Pennine. La vegetazione è caratterizzata dalla presenza di numerosi boschi di faggio e di castagno. La maggiore altitudine si registra nel monte Bo, posto a 2556 mt di altezza.